Legatura Copta

Si può parlare di rilegatura vera e propria solo in riferimento a opere realizzate a partire dal IV secolo dopo Cristo, quando il libro assunse la forma di codex, cioè appunto di un insieme di fogli, in genere ancora in papiro o pergamena, ripiegati, cuciti e protetti da una coperta esterna. Ricordiamo che prima di quest’epoca i documenti erano scritti su rotolo e quindi conservati in appositi porta-rotoli. Le più antiche legature si svilupparono in area egizia, con coperta in cuoio su assi di legno. I fascicoli e la copertina erano tenuti uniti da una catenella detta “punto Copto”, dal nome della comunità cristiana copta che utilizzava questa tecnica.
Non tutti gli interni si prestano a questo modello di legatura e comunque devono essere costruiti a fascicoli, quindi non a foglio singolo.

È sempre possibile richiedere un contenitore per proteggere il volume, scatola o custodia in panno, che sarà adeguato allo stile del contenuto.