Legatoria_logo_colore2

4CrissCrossRIlegaturaCrissCross

Rilegatura Crisscross


Anne Goy, una geniale rilegatrice belga, presentò il primo modello realizzato con questa tecnica nel 1986, ma per molti anni l’origine di questa legatura restò avvolta nel mistero ed il suo nome fu soltanto “cucitura segreta belga”. In realtà recentemente ne è stata svelata la maternità ed è stata battezzata “legatura Crisscross” dal tipo di movimento del filo durante la legatura.
I fascicoli, prima cuciti a mano fra di loro, vengono poi uniti alla copertina con questa tecnica che consente l’apertura completa delle pagine e non richiede l’uso di collanti.
I quattro modelli di diario che vedete in queste immagini  sono stati realizzati con copertine di materiali differenti, ma la rilegatura è per tutti CRISSCROSS. Il diario si apre completamente e la copertina frontale può essere ripiegata su quella posteriore in modo da garantire una solida base d’appoggio per la scrittura anche in viaggio.

 

CCA – In questo modello la copertina viene realizzata in acciaio brunito e trattato, sagomato di volta in volta in maniera differente. Sarà molto difficile trovare due diari uguali al mondo……Autore dei pannelli è Fabio Comelli dello Studio Creativo – Nimis (UD), che eventualmente su richiesta può eseguire delle personalizzazioni.

CCC – In questo modello la copertina viene realizzata in cartone accoppiato grigio o nero. Eventualmente su richiesta Eva Seminara può eseguire delle personalizzazioni incidendo a caldo, in alternativa ai temi proposti (nell’immagini cliché tratti dalle acqueforti del Tiepolo) un nome o una frase sul terzo pannello di copertina, cioè quello che si richiude a destra.

CCL – In questo modello la copertina viene realizzata in legno di pioppo “ precomposto Alpi”, tagliato con il laser e rifinito con olio agli agrumi. Autore dei pannelli è Sandro Maiero della Maiero Ivano s.n.c. – Tavagnacco (UD), che eventualmente su richiesta può eseguire delle personalizzazioni incidendo con il laser il terzo pannello di copertina, cioè quello che si richiude a destra.

CCR – In questo modello la copertina viene realizzata in resina traslucida e fibra di vetro, con foglie essiccate ed elementi di carbonio. Suo tratto distintivo è l’unicità di ogni pezzo, infatti
sarà praticamente impossibile trovare due diari uguali poiché sia le foglie che il posizionamento delle stesse variano di volta in volta. I pannelli vengono realizzati in collaborazione con la Lamar Udine S.r.l. di Remanzacco – UD.
Sempre in resina, ma con inserti in alluminio è stato realizzata anche la coperta speciale per il volume il soldatino impazzito presentato a Pordenone Legge nel 2013.

 

Eva crea prodotti “su misura” per il Vostro stile e le Vostre esigenze….
dalla Vostra idea potremo far nascere il prodotto esclusivo per Voi.